CAJANTO

STORIA

Dopo secoli di produzione e vinificazione a scopo familiare, il Cajanto è stato il primo vino della nostra azienda ad essere messo in commercio.
Avrebbe dovuto chiamarsi "Castello di Montecavallo", come la collina e la proprietà dalla quale proviene, ma la nostra antica cantina non era a norma e quindi, inizialmente, abbiamo dovuto ricorrere ad una cantina esterna per la vinificazione.
Quest'ultima si trovava in una provincia limitrofa, e il nostro vino non poteva fregiarsi della DOC della zona, e nemmeno del nome "Montecavallo".
Abbiamo dovuto trovare un nome di fantasia per poterlo battezzare. Così è nato "Cajanto" che nel mio linguaggio di bambina di tre anni significava "cavallo".
Anche adesso che vinifichiamo in azienda e i nostri vini hanno ottenuto la DOC, abbiamo conservato il nome "Cajanto" accanto ad altri nomi, più recenti, della nostra produzione.

Maria Chiara Reda

VITIGNI E AFFINAMENTO

DOC: coste della Sesia
Vitigni: Nebbiolo, vespolina, neretta cuneese
Vigneti: versante solatio della collina di Vigliano Biellese
Altitudine: 450 slm
Forma allevamento: guyot

La vendemmia avviene intorno alla metà di ottobre. Le uve vengono deraspate e pigiate, il mosto con le vinacce passa in una botte d'acciaio dove inizia la fermentazione, a temperatura controllata, che si protrae per almeno 8 giorni durante i quali vengono regolarmente eseguiti follature e rimontaggi.
Dopo la svinatura si procede alla fermentazione malolattica in botti termiche di acciaio dove il vino riposerà fino a febbraio.
L'affinamento avviene in barriques di rovere francese per otto mesi, nel corso dei quali si eseguiranno regolarmente travasi di illimpidimento e batonage.
Dopo l'imbottigliamento maturerà in cantina per altri tre mesi prima del consumo.

CARATTERI ORGANOLETTICI

Vino dal colore rosso rubino con riflessi violacei, profumo intenso e fruttato, gradevole, con note che ricordano la confettura di susina e di ciliegia; al palato si dimostra molto equilibrato piacevole e ruffiano, con tannini morbidi.
Caratteristica la sua freschezza che gli permette di essere un vino a tutto pasto che ben si accompagna a pranzi conviviali.

Alcool: 12%-13%

SERVIZIO E DEGUSTAZIONE

Temperatura di servizio 18-20°.
Le bottiglie devono essere conservate orizzontali in un luogo buio, fresco e asciutto.
Confezioni:
Bottiglie lt.0,75 Scatole da 6
Bottiglie lt.0,375 Scatole da 12

Potete Potete degustare vini del Piemonte e acquistare il Cajanto presso il Castello di Montecavallo oppure acquistarlo ONLINE tramite uno dei nostri Partners:

Degustazione Vini Piemonte