KYLIX

STORIA

La nostra produzione è composta da vini piuttosto impegnativi e "invernali". Abbiamo deciso di produrre il Kylix per colmare una lacuna, per poter avere un prodotto che sia più delicato, che si abbini con cibi più leggeri e che sia bevibile nei mesi estivi o come aperitivo.
Il nome "Kylix" deriva dal Greco ed è la coppa in terracotta nella quale gli antichi Greci servivano il vino. Il motivo che mi ha spinto a scegliere questo nome è che tutta la nostra viticoltura deriva dalla Grecia, sono stati proprio i Greci antichi ad esportare prima il vino e poi la tecnologia per coltivare la vite. I Romani si sono subito dimostrati molto entusiasti e dall'Italia, con l'impero romano, la viticoltura si è espansa in tutta l'Europa.

Maria Chiara Reda

VITIGNI E AFFINAMENTO

DOC: Coste della Sesia
Vitigni: Nebbiolo in purezza.
Vigneti: Nostro vigneto detto "Prella", circa 350 mt di altezza.
Forma di allevamento: Guyot

Vendemmia leggermente anticipata per permettere di raccogliere un'uva un po' più acidula. Dopo un'attenta cernita delle uve e una pigiatura soffice, segue una macerazione breve di circa otto ore.
La fermentazione avviene a temperatura controllata e il vino riposa in botte d'acciaio per cinque/sei mesi fino all'imbottigliamento che avviene verso la fine di marzo.
La produzione è limitata perchè è preferibile bere questo vino nell'arco dell'anno, non è un prodotto da invecchiamento.
Alcool: 12%-13%

SERVIZIO E DEGUSTAZIONE

Temperatura di servizio: 12-14°
Conservare le bottiglie al buio in luogo fresco e asciutto.
Confezioni:
Bottiglie da lt. 0,75 scatole da 6

Potete degustare vini del Piemonte e acquistare il Kylix presso il Castello di Montecavallo oppure acquistarlo ONLINE tramite uno dei nostri Partners:

Degustazione Vini Piemonte